A Radio Alfa con “Teste di nicchia” raccontiamo le sfide dei diciottenni

Avere 18 anni è fantastico: l’indipendenza, la libertà, i sogni nel cassetto, la voglia di spaccare il mondo. Tutto perfetto fino a qui, no? Ma se poi aggiungi la scelta dell’università, la patente, la responsabilità politica e civile, gli esami, i test d’ingresso, l’appartamento, le nuove esperienze, mille domande e solo due risposte, gli incontri che ti cambiano la vita e le scelte o i bivi “impossibili” allora le cose si complicano.

Ancora adolescenti, i 18enni vivono l’ultima fase di quello stato confusionale e di dubbio con cui tutti nella vita siamo chiamati a fare i conti, lo abbiamo fatto o lo faremo. Insomma, avere 18 anni è fantastico, ma non ne avrai mai più 17. Quando mi hanno chiesto di che cosa volessi parlare nel nuovo spazio radiofonico che radio Alfa mi ha ritagliato, consigliandomi di scegliere qualcosa che sentissi vicino e familiare, non ho saputo trovare dinamica migliore in cui inserirmi.

Mi chiamo Alessia Masso, ho 18 anni e sto vivendo la confusione dei miei anni, dei miei coetanei e con i miei coetanei ho pensato di condividere questo momento della vita, parlandone insieme, confrontandoci e analizzandone i vari aspetti. “Teste di nicchia” – così ho battezzato il programma radiofonico che condurrò nei prossimi mesi – si propone proprio questo, cercando di affrontare l’argomento da diversi punti di vista e con diversi ospiti che terrò in studio con me, in una prospettiva “di nicchia” – col tempo gli ascoltatori scopriranno bene cosa intendo con questa espressione.

Perciò, senza fare troppe anticipazioni, se vi ho incuriosito, vi aspetto ogni martedì alle 17.05 (in replica il sabato alle 15.05) su radio Alfa con “Teste di Nicchia”. Ben venga il caos perché l’ordine non ha funzionato!