Bar Casa del Giovane

È la casa di don Aldo Moratti.
Don Aldo aveva trasformato la sua abitazione in oratorio, luogo di accoglienza e di attività per i ragazzi. La sua generosità non conosceva limiti, né di orari, né di forze. E quando l’amore viene vissuto in modo intenso, esso lascia una traccia indimenticabile, anche a distanza di anni. Voluta da don Ambrogio Ressi, viene inaugurata nel 1970. Oggi la “Casa del Giovane” è un ritrovo con bar gestito dalla parrocchia di Castel Goffredo. In gergo i ragazzi lo chiamano “Baya”. Chi entra alla Casa del Giovane coglie subito un clima di cordialità: ragazzi che conversano, altri che prendono un aperitivo o si sfidano in una partita di biliardino. C’è aria di amicizia e di voglia di stare insieme.

La struttura offre servizio bar paninoteca, biliardo, biliardino, videogiochi, grande schermo per vivere insieme i grandi eventi, sala per musica.

E’ situata in via Botturi 4, di fronte al MAST. E’ collocata al centro di numerosi altri luoghi parrocchiali quali la chiesa di San Giuseppe, l’ufficio di Don Jonathan, la segreteria della parrocchia, il campo di calcetto dell’oratorio e la sala prove di Radio Alfa (per gruppi musicali), tutti raggiungibili nell’arco di una ventina di metri.

La Casa del Giovane vanta una pagina Facebook molto attiva! L’animazione è affidata ai giovani del “Gruppo Baya” che organizzano eventi e serate a tema.

Logo CdG

parrocchia-sant-erasmo-09 foto bar casa del giovane