Oratorio dell’Immacolata Concezione

REFERENTI:
Sergio Gorgaini | Pietro Gorgaini  – Tel. 3314363195 | Rosanna Gorgaini | Gabriella Parisio – Tel. 0376 779089 | Emanuela Ogliosi

Un po’ di storia..

DEDICAZIONE: Immacolata Concezione della Gloriosissima Vergine Maria
COLLOCAZIONE: contrada Lodolo
EPOCA: medievale, riattato nel 1719
AUTORE: Francesco Sala, muratore
COMMITTENTI: gli abitanti della contrada

    ESTERNO

  • MATERIA: muratura in ciottoli e mattoni intonacata.
  • DESCRIZIONE: edificio posto su di una leggera altura con facciata classica composta da due lesene sormontate da un timpano, sul quale svetta una croce in ferro battuto; piccolo campanile sul lato destro. L’antica chiesa aveva orientamento opposto.
    INTERNO

  • ALTARE: ligneo con paliotto arricchito da piccole sculture in legno dipinto.
  • AFFFRESCHI: tracce di affreschi sulle pareti della navata e negli sguinci delle finestre a feritoia
  • CANDELABRI: quattro grandi e quattro piccoli in legno dorati e argentati.
  • DESCRIZIONE: unica navata lunga e stretta che termina con una piccola abside. Alle pareti lesene equidistanti. Dopo la seconda lesena, su entrambi i lati, si leggono le strutture di due archi a tutto sesto pertinenti alla chiesa medievale.
  • STATO DI CONSERVAZIONE: buono
  • NOTIZIE STORICHE: Nella contrada del Lodolo esisteva un antico oratorio dedicato a Santa Maria Cucumèria (parola forse derivante da cucumis = cetriolo), in abbandono. Nel 1719, correndo esso il rischio di dover essere demolito, gli abitanti del Lodolo decisero di rimetterlo in funzione. Infatti, in quel periodo, stava maturando l’idea di ricostruire l’oratorio di San Michele, per il quale si sarebbe usato anche materiale della chiesa di Santa Maria Cucumèria da tempo abbandonata. Fino al 1744 furono numerose le spese per la sistemazione e, di anno in anno, l’’oratorio si andò arricchendo di arredi sacri.

Lodolo
Chiesa della Beata vergine Maria di Lourdes in Lodolo