Iniziati i lavori di restauro alla vecchia Sagrestia della chiesa di Sant’Erasmo

Dopo una lunga pratica amministrativa presso la Soprintendenza ai beni architettonici e la Diocesi di Mantova, lunedì 26 agosto sono iniziati i lavori di restauro della Sagrestia Vecchia della nostra chiesa, resi possibili da un contributo della Fondazione Cariplo e del Gruppo S. Luca che, tuttavia, non sarnno sufficienti.

Il recupero di questo ambiente prezioso della nostra chiesa ha lo scopo di riportarlo alla sua funzione originaria di sagrestia, per custodirvi il patrimonio delle Reliquie dei Santi e altre suppellettili liturgiche della nostra parrocchia, un tesoro ritrovato anni fa e già oggetto di una mostra alla Chiesa dei Disciplini. Tutti siete invitati a vedere com’è adesso e poi a contemplarne la bellezza quando sarà finito il restauro.

Si aggiunge così un altro tassello al pieno recupero della bellezza e del riordino della nostra chiesa che, a dire il vero, è rimasta indietro rispetto al recupero delle chiese delle frazioni, tutte sistemate molto bene. Altri interventi saranno necessari, ad esempio per le porte delle bussole di ingresso e per la pulizia degli altari, ma con l’aiuto di tutti e della Provvidenza, che non ci abbandona mai, un po’ alla volta ci riusciremo.

Infine ricordiamo che, in seguito alla donazione di una famiglia, prossimamente saranno collocate delle panche semicircolari ai due lati dell’altare per il servizio liturgico (coristi, lettori, ministri dell’Eucarestia, ministranti), come da disegno originario, a suo tempo approvato dalle competenti autorità, del progetto di adeguamento liturgico del presbiterio, che così viene a completarsi.