Radio Alfa rinnova gli studi e vi aspetta “in onda” con la nuova stagione

Dopo la consueta pausa estiva, che permette allo staff di volontari di ricaricare le batterie, a partire da lunedì 17 settembre Radio Alfa è pronta a tenervi compagnia con la nuova stagione 2018 – 2019. In verità, quest’anno non si è trattato di una vera vacanza; dopo alcune riflessioni, si è deciso di provvedere al restyling degli studi che, da tempo, necessitavano di una bella rinfrescata. Mentre scrivo questo articolo, il responsabile tecnico Matteo Colli sta compiendo un intervento di cablaggio e supervisione generale, affinchè questo luogo sempre aperto alla comunità castellana, possa essere ancora più funzionale e accogliente.

Ed ora una domanda, solo in apparenza sibillina: per quale motivo dovreste ascoltare Radio Alfa, oltre alle vostre grandi radio preferite? La risposta è semplice, ed è racchiusa nella mission che abbiamo intrapreso; noi amiamo mettere al centro dell’attenzione tutte le realtà del territorio, cosa che i grandi network difficilmente riescono a fare, porgendo il microfono con curiosità e rispetto ai vari protagonisti, attorno a una sorta di “caminetto” dove è bello incontrarsi per scambiare testimonianze ed esperienze.

Fatta questa premessa, che non è mai scontata, vorrei passare al nuovo palinsesto, che, come sempre, presenta  alcune belle novità. Il programma mattutino Alfabel, condotto da Micol Moruzzi, che quest’anno va in onda dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, incrementa ulteriormente il contatto col territorio; in queste due ore in diretta, oltre alla rassegna stampa dei principali quotidiani locali, potete trovare una maggiore presenza di ospiti e una grande quantità di curiosità dall’Alto Mantovano che, tutte le mattine, Micol seleziona per voi.

Un’altra preziosa novità consiste nella trasmissione del Santo Rosario, dal lunedì al sabato alle 20 in collaborazione con alcuni gruppi parrocchiali, con l’intento di offrirvi un’occasione di raccoglimento al termine della giornata e per rafforzare ulteriormente la presenza ecclesiale all’interno di una radio che, è bene ribadirlo, è espressione diretta della Chiesa castellana. Il Rosario va così  ad aggiungersi ad altri momenti fondamentali, come la Santa Messa in diretta, la rubrica Una pillola per l’anima, il programma la Parrocchia in piazza e il talk Pianeta giovani.

Per gli amanti della cultura, Luca Cremonesi ha in serbo interessanti sorprese, con alcune puntate speciali di Scaffale Alfa dedicate alla filosofia; inoltre Luca vi aspetta con le sue “incursioni” nel programma di cinema e teatro Ciack & Sketch accanto a Miriam Favro. Mi piace infine ricordare il recente arrivo di Matteo e Pippo che, direttamente dalla Sala prove della radio, si sono cimentati con successo in un programma fatto dai giovani per i giovani, dal titolo Buonanotte ai suonatori. Restano confermate molte altre trasmissioni, con le voci che in questi anni avete imparato ad apprezzare, in programmi dedicati alla musica da ballo, al terzo settore, all’ambiente e alla psicologia.

Quella di Radio Alfa è una ricetta complessa, sarebbe sciocco negarlo, ma ogni anno, con tenacia e passione, attraverso la frequenza 88.800 Mhz e lo streaming sul sito www.radioalfanet.it, vi offriamo un’autentica emittente di “vicinato”, fatta di contenuti esclusivamente locali, dove è possibile riconoscere la gente di casa nostra e seguire in tempo reale le iniziative del territorio. Radio Alfa scandisce, con musica, informazione e un “taglio” adeguato a una radio comunitaria parrocchiale, il tempo della nostra Comunità in cammino. Buon ascolto.