Si apre il mese dedicato a Maria sorgente di una nuova “energia di Fede”

Si apre il Mese di Maggio nel segno della presenza di Maria, la madre di Gesù e madre nostra, da quando Gesù ce l’ha data morendo sulla croce. E questo avviene proprio in coincidenza col tempo pasquale che quest’anno coprirà tutto il mese di maggio, essendo Pasqua caduta molto alta e celebrando la Pentecoste il 9 giugno prossimo, culmine del mistero pasquale.

Proprio come ci dicono gli Atti degli Apostoli: che Maria, dopo la Pasqua di Gesù, vegliava con i discepoli nel Cenacolo, in preghiera, in attesa del dono dello Spirito che arriverà in pienezza a Pentecoste, così anche noi in questo periodo stiamo in preghiera in compagnia di Maria per chiedere una nuova effusione dello Spirito Santo perché la nostra comunità cristiana si rinnovi e si rinvigorisca nella fede e nell’amore, affinché la nostra testimonianza missionaria nel territorio in cui viviamo risulti più autentica ed efficace.

Infatti in questo mese cercheremo di vivere in tutti i 25 luoghi della preghiera del S. Rosario una serata particolare di raduno missionario della gente che vive in queste zone, facendo memoria dei fatti lieti e tristi della vita che condividiamo con tutti, celebrando l’Eucarestia, memoria sempre attuale per noi della Pasqua di Gesù, concludendo poi con una semplice festa di vicinato per riconoscersi di nuovo e sempre più come fratelli e sorelle in Cristo.  Sarà un’ esperienza di Cenacolo e di Missione, in compagnia di Maria, come lo fu per gli Apostoli e la primitiva comunità cristiana il giorno di Pentecoste.

Nella serata stabilita dai referenti dei luoghi del S. Rosario, faremo anzi tutto accoglienza delle persone che là vivono e che sono state invitate alla festa, come segno che il Signore e la comunità cristiana non smettono mai di venire incontro alla gente e di accoglierla con rispetto e amore per donare a tutti la sua Vita e la sua Pace.

Maria è colei che ci apre la strada per un nuovo atteggiamento missionario, come fu Lei, dopo aver accolto Gesù nel suo grembo con il SI all’Angelo, a portare, prima missionaria, l’annuncio della presenza del Salvatore alla cugina Elisabetta.

Lo ricorderemo il 31 maggio nella chiesa di Berenzi, dedicata appunto alla Visitazione della B.V.M. alla cugina Elisabetta, a conclusione del mese mariano, alle 20,30 con la S. Messa e a seguire la processione per le vie della frazione, occasione missionaria, cui tutti sono invitati a partecipare.

Che Maria ci insegni la via per una Nuova Evangelizzazione della nostra parrocchia, per una nuova fioritura delle Vocazioni Sacerdotali e Religiose per la missione della Chiesa, per una nuova energia di fede nei Giovani per la bellezza della loro vita, per una nuova benedizione dei nostri Ammalati chiamati ad unirsi alla Pasqua di Gesù per la salvezza del mondo.

L’Ave Maria risuoni in tutte le contrade della parrocchia a invocare la protezione materna della Madonna sulle nostre famiglie.