Un’occasione di “solidarietà” a Castel Volturno per le terze superiori

Finalmente ci siamo! Lunedì 5 agosto parte il nostro campo di terza superiore. Un’esperienza particolare e ricca di significato, che ha come destinazione Castel Volturno, in provincia di Caserta. Un luogo di sofferenza, per le ben note vicende legate alla malavita, ma anche di rinascita, grazie alla volontà di chi a quella malavita ha scelto di “resistere”, creando le basi per un futuro di speranza.
Il gruppo è composto da 8 ragazzi, 5 animatori e da don Matteo Palazzani. Si tratta di un’esperienza nuova, che si preannuncia profondamente formativa, che avremo l’opportunità di vivere accanto a Libera, dal 1995 in prima linea nella lotta contro le mafie; una vera e propria rete di associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, diocesi e parrocchie, gruppi scout, coinvolti in un impegno non solo contro le mafie, ma profondamente a favore della giustizia sociale, per la ricerca di verità, per la tutela dei diritti, per una politica trasparente, per una legalità democratica fondata sull’uguaglianza, per una memoria viva e condivisa, per una cittadinanza all’altezza dello spirito e delle speranze della Costituzione.
Il progetto a cui aderiamo si chiama “E!State Liberi!”, ed è finalizzato alla valorizzazione del riutilizzo sociale dei beni confiscati e sequestrati alle mafie, alla formazione dei partecipanti sui temi dell’antimafia sociale e alla conoscenza dei territori coinvolti. Un campo che rappresenta un “mix” tra impegno sociale pratico e approfondimento di quelle problematiche solo apparentemente lontane dalla nostra realtà quotidiana.
A questo punto non resta che partire, per dare il nostro piccolo ma autentico contributo alla creazione di un paese dove ogni uomo possa veramente sentirsi libero.