Il filosofo Luca Cremonesi a Radio Alfa per uno “scaffale” colmo di parole

Da cinque anni conduco Scaffale Alfa, una trasmissione dedicata ai libri. Un’idea folle, senza dubbio. Dedicare, infatti, uno spazio ai libri è una scommessa. Anche le Tv nazionali dedicano spazio ai libri con il contagocce. Ecco perchè anche la scelta della direzione di continuare questa scommessa nel tempo è, dunque, degna di lode.

L’idea originaria era quella di creare uno spazio virtuale, un vero e proprio scaffale sul quale mettere libri di vario genere: dalla saggistica alla narrativa. Nessuna preclusione. Fin qui l’idea che abbiamo creato e pensato insieme, cinque anni fa, ai tempi del primo incarico. Il mio apporto personale è stato quello di cercare di far parlare il più possibile le voci del territorio. Credo che questa sia una delle mission della radio – far parlare il territorio – e così ho pensato che sarebbe stata un’idea vincente portarla nello spazio della mia trasmissione.

Viviamo in una zona ricca non solo da un punto di vista economico, ma anche culturale. Le due cose, come è noto, vanno di pari passo (la Grecia diventa “La Grecia classica” quando, ultimate guerre e lotte, ebbe un periodo di pace e di ricchezza). Le nostre zone sono ricche di scrittori e scrittrici, di pubblicazioni, di case editrici e di occasioni nelle quali si creano e distribuiscono libri. In questi cinque anni ho cercato di raccontare anche tutto questo fermento. L’ho fatto invitando autori e autrici, ma anche lettori “forti” che ci hanno aiutato a far crescere questo scaffale con i loro consigli. Ho inviato editori, scrittori, saggisti, giornalisti e semplici appassionati di libri per raccontare un mondo, quello della carta stampata, che amo e che provo a condividere con voi. Mi riferisco all’amore per i libri, ovviamente.

Quest’anno, sempre su stimolo del direttore, con il quale mi confronto sempre, ad inizio anno, per cercare di avere suggerimenti, abbiamo pensato di dedicare spazio anche alla filosofia. Un’altra grande scommessa. La prima parte dell’anno, dunque, l’ho dedicata al “Che cos’è la filosofia?”, un ciclo di lezioni per introdurci al mondo della filosofia. A maggio chiuderò l’anno con una nuova serie di puntate “filosofiche” questa volta, però, dedicate a un tema particolare.

Sono soddisfatto di quanto fatto sin qui. E’ un bell’impegno, ma mi sorregge la consapevolezza che in tanti prestiamo tempo e passione per un progetto culturale più unico che raro, quello cioè di una radio. E’ un privilegio, dunque, avere questa possibilità.

Volete, dunque, leggere un bel libro? Oppure conoscere un percorso di lettura? Non avete che da collegarvi a Radio Alfa, il lunedì alle 17.10 per ascoltarmi e scoprire così letture, mondi letterari e personaggi vicini al mondo dei libri.