La dirigente scolastica Sirressi: “L’emozione di un nuovo anno insieme”

È appena finita per l’IC di Castel Goffredo una settimana intensa e ricca di attività che ha visto impegnati tutto il personale scolastico, dai collaboratori scolastici, agli amministrativi e ai docenti per completare i lavori avviati già dall’inizio dell’estate per garantire la ripartenza dell’anno scolastico, che sta per iniziare, in sicurezza. Forse, mai come durante l’esperienza del lockdown, tutti noi ci siamo resi conto dell’importanza della scuola, fatta di relazioni, incontri, confronto e dialogo, guardandosi negli occhi e prendendosi per mano. La scuola pubblica italiana è una risorsa e un’opportunità formativa garantita a tutti: i nostri ragazzi nelle nostre aule hanno tutti le stesse possibilità e possono dimostrare e coltivare i propri talenti a prescindere dall’ambiente socio-culturale di provenienza e dai mezzi che ognuno può avere, o non avere a casa. Non solo, i ragazzi nelle aule imparano certo dagli insegnanti, ma anche dai pari e loro stessi diventano modelli e stimolo per gli altri. Ecco perché tutti abbiamo fatto il massimo per poter essere pronti ad accogliere i nostri alunni nei nostri plessi.

Certo, ci rendiamo conto della complessità del momento che stiamo vivendo e per questo chiediamo la collaborazione di tutte le famiglie che anche quest’anno si sono dimostrate presenti e disponibili al dialogo. Abbiamo incontrato i rappresentanti dei genitori di tutte le classi dell’IC per condividere il protocollo di sicurezza che sarà alla base del nuovo patto di corresponsabilità educativa che vede impegnati non solo gli studenti e i docenti ma anche i genitori. Gli insegnanti e il personale ATA già dal primo settembre hanno partecipato ai corsi di formazione tenuti dalla nostra RSPP, quindi hanno elaborato dei vademecum riassuntivi di tutte le procedure da rispettare previste dal protocollo di sicurezza, illustrati ai genitori di tutti i consigli di classe e di intersezione e quindi approvati in sede di Consiglio d’Istituto. Costante è stata anche la collaborazione con l’Amministazione Comunale, che è intervenuta nei lavori di tinteggiatura e adattamento di edilizia leggera per la sanificazione e la riorganizzazione degli ambienti scolastici.

Sono stati mesi duri per tutti, ma devo riconoscere che l’IC di Castel Goffredo, come oggi mi ha detto una delle mie valide e care collaboratrici, è davvero come una grande famiglia, tutti si rendono disponibili perché vada avanti e perciò non è mai lasciato solo. Tanti sono stati anche i benefattori che in questo periodo ci hanno aiutati donandoci arredi, strumenti tecnologici …e kit di mascherine di comunità che doneremo agli alunni, insieme a quelle chirurgiche appena recapitateci dal commissario straordinario. BENE! Noi siamo pronti!! Mancano solo i ragazzi, senza di loro i nostri plessi sono grigi e tristi. Lunedì 7 settembre è stata una grande festa ricevere i nostri bambini al Don Ferrari e al San Giuseppe: nonostante la pioggia, le aule erano piene di luce, arrivata con i loro sorrisi e le loro emozioni!

Ogni volta l’attesa del primo giorno di scuola riserva tante emozioni, quest’anno l’auspicio e l’augurio più grande è che tutti possiamo coltivare la serenità e la fiducia reciproca perché la scuola possa essere per i nostri alunni sempre un luogo “sicuro” dove crescere insieme, acquisendo tutte le competenze necessarie per essere cittadini capaci e solidali. Buon anno scolastico a tutti.

Angela Sirressi (dirigente scolastico – Istituto Comprensivo di Castel Goffredo)