Olocausto e Foibe: due serate tra musica e racconti per non dimenticare

In una situazione di estrema difficoltà come quella attuale, con uno stato d’animo comune fortemente provato da mesi di poca o nulla socialità, nel bel mezzo dell’assoluto divieto di svolgere spettacoli aperti al pubblico, come si può onorare in forma collettiva e “consentita” la Giornata della Memoria del 27 gennaio e la Giornata del Ricordo del 10 febbraio? Un quesito …