“Lasciare per essere”: il commento al Vangelo domenicale di don L. Trivini

Leggendo il Vangelo, non è raro trovare affermazioni o posizioni di Gesù completamente opposte alle nostre. Qualche volta ci destabilizzano, molte altre volte non ce ne facciamo troppa meraviglia. L’atteggiamento tenuto dagli Apostoli nel brano della liturgia di questa domenica ne è un esempio lampante: Gesù passa sulla riva del lago, vede degli uomini intenti nel loro lavoro di pescatori, …

“Venite e vedrete!” Il commento al Vangelo domenicale di don Luigi Trivini

E’ un quadretto intenso e pieno di emozioni quello che ci presenta il Vangelo di questa domenica: la chiamata dei primi discepoli. Lui che cammina solitario, dando l’impressione nemmeno di accorgersi di chi gli sta attorno; i due, già discepoli di Giovanni Battista, che seguono i passi del Cristo e quasi sono sorpresi dalla voce di Lui che li interroga: …

“Il dono di Dio”: il commento al Vangelo della IV domenica di Avvento

Tante volte ci siamo preparati al Natale pensando di preparare un “dono” a Gesù Bambino e magari ci siamo rammaricati perché l’Avvento è trascorso velocemente e noi non abbiamo fatto ciò che desideravamo. La nostra intenzione era sicuramente ottima, ma non ci eravamo accorti di aver trasferito in Dio ciò che è proprio delle nostre categorie e abitudini umane. Dio …

“La Profezia”: il commento al Vangelo della III domenica di Avvento

Nella liturgia della terza domenica di Avvento campeggia la figura austera di Giovanni Battista, figura scarna, rude e per certi versi inquietante, perché la sua presenza, il suo annuncio, i suoi richiami forti non lasciano tranquille le coscienze dei suoi contemporanei e nemmeno le nostre. Eppure, seguendo il Vangelo, specialmente quello di Giovanni, possiamo vederlo attento e ligio alla sua …

Il commento al Vangelo della II domenica di Avvento a cura di don L. Trivini

E’ il grido che spesso s’innalza verso Dio per superare le difficoltà che certi momenti della vita ci lasciano come triste eredità. Sono esperienze di dolore, di sconforto, di incertezza che arrivano a mettere in discussione tutto, compresa la vita. Potrebbe essere la ricerca anche di questo momento che diventa ogni giorno più difficile e incerto. Sentire una voce rassicurante …

“La vigilanza”: commento al Vangelo della prima domenica di Avvento

Il tema più emergente ed insistente di questo periodo liturgico è proprio la “vigilanza”. E’facile che questa parola risuoni in noi come una sorta di avvenimento forte, quasi un richiamo inquietante, anche perché è sempre accompagnata da avvertimenti che rimangono sospesi nella nostra mente: “Vigilate, perché non sapete né il giorno, né l’ora nella quale il Figlio dell’uomo verrà! … …

“Il giudizio di Dio”: il commento al Vangelo di domenica 22 novembre

Nella catechesi del passato (fino a non molti anni fa) è sempre stato insegnato che il giudizio di Dio non lo può evitare nessuno. Anzi, di fronte a palesi ingiustizie, l’ultima minaccia era proprio il richiamo evidente al giudizio di Dio: “Ci sarà una giustizia più giusta!”. Noi poi, secondo questo modo di pensare dovevamo essere integerrimi, per essere sempre …

“Il ritardo dello sposo”: commento al vangelo di domenica 8 novembre

Ad una analisi abbastanza attenta, anche se non necessariamente profonda della parabola, si comprende che lo sposo di cui si parla è il Signore Gesù che la Chiesa aspetta e in particolare la prima Chiesa aspettava con ansia, perché pensava che la sua venuta fosse imminente. È la sensazione che tante volte proviamo anche noi quando vorremmo che Dio fosse …