“La Profezia”: il commento al Vangelo della III domenica di Avvento

Nella liturgia della terza domenica di Avvento campeggia la figura austera di Giovanni Battista, figura scarna, rude e per certi versi inquietante, perché la sua presenza, il suo annuncio, i suoi richiami forti non lasciano tranquille le coscienze dei suoi contemporanei e nemmeno le nostre. Eppure, seguendo il Vangelo, specialmente quello di Giovanni, possiamo vederlo attento e ligio alla sua …