V Domenica di Pasqua: l’omelia integrale di don Matteo Palazzani

Essere troppo proiettati in avanti fa perdere di vista la strada percorsa e impedisce di osservare con attenzione il tratto che stiamo attraversando. Abbiamo passato meno di una settimana fa la fase 1, ci siamo appena inoltrati nella fase 2 ma si sta già pensando alla fase 3 mentre si sogna il ritorno alla normalità. Questo sbilanciamento verso il futuro …

IV Domenica di Pasqua, don Bergamaschi: “La Voce permette di vedere”

Nell’omelia di questa domenica, mettiamoci subito in profondo ascolto della Voce che ci ha detto la Parola con cui Gesù si rende presente a ognuno di noi oggi, carissimi fratelli e sorelle, castellani tutti. Vi invito a mettervi in silenzio per ascoltare Lui, evitando disturbi, distrazioni o altre cose da fare in questo momento in casa vostra. Saremo allora davvero …

L’omelia integrale di don Matteo Palazzani nella II domenica di Pasqua

Tommaso non c’era quando Gesù risorto è apparso agli apostoli la prima volta. Mi sono chiesto: perché Gesù non si è manifestato personalmente a Tommaso? Non avrebbe potuto raggiungerlo in forma privata? Forse sì, ma non lo ha fatto. Perché? Perché Tommaso da quando è stato chiamato da Gesù è entrato a far parte integrante di una comunità, e quello …

L’omelia della Veglia di Pasqua 2020 di don Matteo Matteo Palazzani

“La terra era informe e deserta, le tenebre ricoprivano l’abisso” (Gen 1,1-2,2 PRIMA LETTURA) La nostra vita, le nostre giornate sono state deformate-destrutturate dall’epidemia e dal lock down conseguente. Abbiamo dovuto riprogrammare la vita nelle nostre famiglie, riorganizzare il lavoro, i tempi e gli spazi… Abituati com’eravamo ad aver tutto programmato e incasellato ci siamo trovati spiazzati, svuotati. E improvvisamente, …

Don Bergamaschi: L’Omelia nella V Domenica di Quaresima

Cari fratelli e sorelle, uomini e donne di Castel Goffredo, giovani e ragazzi in particolare: molti, oserei dire tutti, ci stiamo interrogando su ciò che sta avvenendo in questa emergenza del corona virus, ci stiamo chiedendo che senso ha il silenzio mortale che ci avvolge, il distanziamento sociale che ci impedisce di esprimere anche i sentimenti più naturali e quotidiani …