Il Museo MAST riprende il suo cammino fatto d’amore per il territorio

Non è cosa facile riprendere “il filo” di una bella storia dopo un’interruzione forzata e altrettanto necessaria. In un tempo sospeso e dolente, tanto è cambiato irrimediabilmente e in troppi ci siamo confrontati con la dimensione del “tutto” che in un battibaleno si è trasformato in “nulla”. Un pittore e poeta dei nostri tempi, Emilio Isgrò, di cui in questi …

Una parola sulla Casa del Giovane. E un appello rivolto alla comunità

Dalla chiusura dell’8 marzo scorso a causa della pandemia da coronavirus, il nostro bar Casa del Giovane non ha ancora ripreso la sua attività, nonostante nella fase 2 e ora nella fase 3 sia stata data la possibilità di riaprire i pubblici esercizi con mescita di bevande e altro, rispettando prescrizioni molto restrittive e precise (percorso di ingresso e uscita …

Pandemia e impresa: un disastro ma anche un’opportunità per ripartire

“Ripartire” è la parola chiave di questi mesi. Non si sente altro che questo termine in ogni angolo. Ma come si riparte dopo una pandemia globale che ha svuotato Piazza San Pietro nel giorno di Pasqua? Come imprenditore, ho imparato che ogni crisi è necessaria. Ti spinge a osservarti: come individuo, come azienda e come Paese. Ti spinge a prendere …

Corpus Domini, don Bergamaschi: “La Comunione è più forte della morte”

Nella grande Festa del Corpus Domini il nostro Vescovo ha desiderato venire in mezzo a noi, comunità cristiana e civile di Castel Goffredo, per celebrare la S. Messa e ricordare in suffragio comunitario tutti i nostri cari defunti di questo periodo di emergenza da coronavirus, dato che non si è potuto vivere per loro e con loro un funerale normale. …

Progetto Estate 2020: patto solidale tra famiglie e parrocchia per i giovani

Quest’estate dovremo inventarci un modo nuovo per fare attività con i ragazzi della nostra Parrocchia. Le direttive sanitarie nell’emergenza “Coronavirus” rendono molto complicato ciò che da sempre caratterizza le nostre proposte: STARE INSIEME! Infatti quello che più mancherà è che i piccoli gruppi di ragazzi non potranno giocare e avere contatti tra loro. Tuttavia non vogliamo per questo rinunciare a …

Le regole per celebrare in serenità e sicurezza in tempo di coronavirus

Tutto è pronto per la ripresa delle celebrazioni aperte alla comunità, che dovranno svolgersi osservando una serie di precauzioni da seguire scrupolosamente. Di seguito vi indichiamo tutte le regole fissate per le celebrazioni a Castel Goffredo e Casalpoglio, nel difficile tempo del coronavirus. ACCESSO AL LUOGO DI CULTO Occorrerà presentarsi all’orario della Messa almeno un quarto d’ora prima, perché si …

IV Domenica di Pasqua, don Bergamaschi: “La Voce permette di vedere”

Nell’omelia di questa domenica, mettiamoci subito in profondo ascolto della Voce che ci ha detto la Parola con cui Gesù si rende presente a ognuno di noi oggi, carissimi fratelli e sorelle, castellani tutti. Vi invito a mettervi in silenzio per ascoltare Lui, evitando disturbi, distrazioni o altre cose da fare in questo momento in casa vostra. Saremo allora davvero …

Coronavirus, verso la fase 2 per essere più che mai “Comunità in Cristo”

Venerdì 1 maggio, festa di S. Giuseppe, lavoratore, comincia il mese dedicato alla Madonna e al S. Rosario. Vi invitiamo a iniziarlo insieme alla sera alle ore 21, partecipando all’Atto di Affidamento dell’Italia a Maria presso la Basilica di Santa Maria del Fonte a Caravaggio (diocesi di Cremona e provincia di Bergamo) per mezzo di TV 2000 o altri mezzi …

I defunti di Castel Goffredo e una preghiera nei giorni dell’emergenza

Dall’inizio dell’emergenza coronavirus, abbiamo accompagnato al camposanto questi nostri fratelli e queste nostre sorelle. Non tutti deceduti a causa del virus certificato. Li comunichiamo perché molti ce lo richiedono, come segno di partecipazione comunitaria, e perché chiunque può offrire la sua preghiera di suffragio, non avendo potuto partecipare ai funerali. Terminata l’emergenza, con i familiari si deciderà quando e come …

L’omelia integrale di don Matteo Palazzani nella II domenica di Pasqua

Tommaso non c’era quando Gesù risorto è apparso agli apostoli la prima volta. Mi sono chiesto: perché Gesù non si è manifestato personalmente a Tommaso? Non avrebbe potuto raggiungerlo in forma privata? Forse sì, ma non lo ha fatto. Perché? Perché Tommaso da quando è stato chiamato da Gesù è entrato a far parte integrante di una comunità, e quello …